Il Software Libero per il sociale e l'inclusione progetto : Pirozzi,Cuomo,Luchena

Accessibilità Open Source

Il tema che ha dato vita a questo progetto è quello legato all’accessibilità, la possibilità da parte di chiunque, indipendentemente dalla propria condizione, di accedere ai contenuti web. Accessibilità, quindi, come diritto di tutti e di ciascuno; accessibilità come comunicazione inclusiva, senza discriminazioni o barriere all'accesso. Altra parola d’ordine distintiva della comunità è "condivisione": insieme è meglio e insieme è più facile. Ne consegue la diffusione dei materiali attraverso una licenza che ne permetta il riuso e la diffusione.

Learn more

Fare di più - Facilmente, Velocemente

LibreOffice è una suite per ufficio formidabile; i suoi Plugin per gli ipovedenti, l'interfaccia pulita e i numerosi strumenti a disposizione vi consentono di liberare la vostra creatività e aumentare la vostra produttività. Le diverse applicazioni disponibili rendono LibreOffice la migliore suite per ufficio Libera e Open Source attualmente reperibile. Linux Mint con gestore grafico MATE offre una esperienza di produttività semplice veloce sicura ed immediata. La sua istallazione comprende anche la suite per ufficio Libre Office.

Learn more

Condivisione

Attraverso il "Contact Form", gli incontri/confronti con i docenti sul blog, si vuole favorire la stesura di modelli operativi utili anche ai fini della individuazione degli applicativi utili a risolvere problematiche. Cercare e ritrovare esempi di best-pratics è uno degli scopi del progetto. WIILDOS è un esempio di impegno verso l'accessibilità e la didattica inclusiva. SodiLinux lavoro prodotto in team da docenti specialisti in Open Source. LugManzoni canale Youtube, potenziamento Streaming on line e archivio multimediale accessibile.

Learn more

Il FLOSS nei POF delle scuole

Software libero nel POF delle scuole; Questo progetto può essere definito come un principio di libertà; il termine, riferito all’istruzione, indica pensiero critico, obiettività e pluralità dell’informazione; ma anche partecipazione, piacere della scoperta, creatività nella risoluzione dei problemi. La scuola nella scelta di utilizzare software libero o proprietario sancisce il suo ruolo educativo; è una scelta importante che dovrebbe scoraggiare l’addestramento ad essere un perfetto consumatore in favore di una educazione per essere dei liberi cittadini inseriti in una società che già oggi adotta in molti settori tecnico-amministrativi il sistema operativo Gnu-Linux. Per questo il software libero deve essere parte integrante del progetto scuola, ed essere riconosciuto nel POF cioè il piano dell’offerta formativa. Il POF-T (triennale con la riforma Renzi) è il documento che sancisce “l’ identità educativa” della scuola, curandone gli aspetti organizzativi, curricolari, relazionali.

Learn more

Siamo tutti tracciati ,geolocalizzati...

image

A tutti gli agenti dell’Nsa e dell’Fbi impegnati a leggere questa mail: in nome della Costituzione americana mi appello a voi affinché seguiate l’esempio di Edward Snowden». L’originale inciso in capo alla mail rivela le attitudini politiche e comunicative di Richard Stallman, attivista e intellettuale newyorkese capofila del movimento per il software libero: «Ci troviamo  […]

Daniel Pennac e la sua “lezione...

Daniel Pennac e la sua “lezione di ignoranza”

Una lezione di ignoranza si apre con il ricordo degli “indimenticati”, quei professori che hanno saputo fare la differenza nel suo travagliato percorso scolastico perché capaci di trasmettere curiosità e conoscenza. Perché i passeur sono così importanti nella trasmissione della cultura? Daniel Pennac – Il bravo insegnante è un drammaturgo  

Mouse senza mani

Mouse senza mani

Il compagno è disabile: la classe inventa MouseUp, per usare i dispositivi senza le mani La VA dell’istituto “Alessandro Greppi” di Monza ha trovato una tecnologia open source e open hardware per aiutare chi non può usare mouse e tastiera: un sistema meno costoso di un dispositivo personalizzato. #esperienze il compagno è disabile la classe […]

GiADA: Legge 170 e individuazione pre...

GiADA: Legge 170 e individuazione precoce DSA

Individuare precocemente alunni DSA

Hackmeeting

Hackmeeting

DAL 3 al 5 giugno, hacker, smanettoni e curiosi si incontrano anche loro al Polo Fibonacci dell’Università di Pisa per parlare di Internet, ma non per celebrarla: si incontrano per discutere delle forme di resistenza alla sua commercializzazione e per dire che esiste un’alternativa alla società della sorveglianza e dell’esclusione digitale. È l’Hackmeeting 2016.  Non […]

Servizio di Canale10 sul seminario Li...

logo_laBuonaScuolaDigitale

Nuovo articolo su LibreItalia Servizio di Canale10 sul seminario LibreItalia a scuola by Sonia Montegiove La tv locale Canale 10 ha realizzato un bel servizio sul seminario organizzato da LibreItalia lo scorso 19 aprile presso l’Istituto Tullia Zevi di Casalpalocco a Roma. Nel corso dell’evento, al quale hanno preso parte molti insegnanti e genitori non solo […]

Lettera aperta a Bolzano

libo-503-446-small

Nuovo articolo su LibreItalia Lettera aperta a Bolzano by Antonio Faccioli Nelle scorse settimane la Provincia di Bolzano ha comunicato l’acquisizione di licenze Microsoft per l’utilizzo di Office 365, facendo un drastico retromarcia rispetto ad un precedente comunicato e lasciando perplessi molti sostenitori del software libero. Alcune community hanno iniziato ad interrogarsi e a discutere sulle motivazioni […]

Medicina Open Source

documentazione ufficiale

Mission del Blog Il blog è nato con l’obiettivo di creare un ponte tra i professionisti della salute e del mondo IT, in particolare con l’ecosistema Open Source. Di materiale ce n’è molto, ma è frammentario, spesso poco aggiornato e la documentazione in lingua italiana scarseggia. L’intento è quindi quello di dare corpo ad un […]

WEB WALLEY 2015 con Open Data ed il P...

coding

Dorsino nelle Giudicarie per tre settimane si è trasformato in un innovativo centro di ricerca mondiale, ospitando l’edizione di Web Valley 2015 organizzata dalla Fondazione Bruno Kessler di Trento. Venti tra i più meritevoli studenti trentini e stranieri delle scuole superiori, in un vero laboratorio informatico, hanno sviluppato software per uso medico, utilizzando semplici sensori […]

12 DICEMBRE Caserta Liceo Manzoni ORE...

images2

 INVITO A TUTTI I GENITORI ED ALUNNI Sabato 12 dicembre, al Liceo Manzoni di Caserta, via A. De Gasperi Caserta, a partire dalle ore 16, chiunque voglia potrà portare il suo computer per migrare a GNU/Linux, il sistema operativo che può sostituire o affiancarsi ai più celebri Windows e MacOS. La partecipazione all’evento e l’installazione […]

  • Deduzioni e detrazioni per DSA 7 aprile 2017
    Di quali agevolazioni fiscali è possibile beneficiare per le spese sostenute per un percorso con diagnosi relativamente ai disturbi specifici dell’apprendimento? Le agevolazioni fiscali per i soggetti affetti da DSA sono legate strettamente al riconoscimento della disabilità; lo stato di disabilità, infatti, comprende anche i disturbi specifici dell’apprendimento secondo l’articolo 3 della legge 104 del […]
  • ADHD, 7 comportamenti utili 21 aprile 2016
    Il Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività, o ADHD, è un disturbo evolutivo dell’autocontrollo. Esso include difficoltà di attenzione e concentrazione, di controllo degli impulsi e del livello di attività. Questi problemi derivano sostanzialmente dall’incapacità del bambino di regolare il proprio comportamento in funzione del trascorrere del tempo, degli obiettivi da raggiungere e delle richieste dell’ambiente. […]
  • ADHD, le guide 15 novembre 2015
     
  • Insegnare l’inglese (o altre lingue): a che età iniziare? 20 luglio 2015
    Elisabetta Cassese March 15, 2015 Lingue e Mondo Quando si discute dell’insegnamento delle lingue straniere ai bambini (in particolare dell’inglese, ma non solo) la prima e più ricorrente domanda è: a che età iniziare? Mi è capitato di sentire persone affermare che iniziare con una lingua straniera era perfettamente inutile finché il bambino non avesse […]
  • Quando i genitori non riconoscono il problema del figlio? 8 giugno 2015
    Claudia Gabrieli (Rivista BES e DSA in classe) In presenza di una situazione di disagio scolastico, è compito di tutti gli insegnanti “elaborare un percorso individualizzato e personalizzato per alunni e studenti con bisogni educativi speciali, anche attraverso la redazione di un Piano Didattico Personalizzato” (direttiva MIUR, 27/12/2012). È doveroso precisare che la stesura del […]
  • In classe si impara un metodo, a casa si acquisiscono le conoscenze 28 maggio 2015
    Noi abbiamo una scuola eccellente dal punto di vista dei percorsi, proprio perché richiedono lavoro autonomo a casa. In altri Paesi sono più abituati al “problem solving” e al “dibattito”, ma il nostro stile è diverso: la nostra capacità di approfondimento è un valore raro, anche se sarebbe ora di scrollarsi alcuni provincialismi (studiare Dostoevskij […]

Commenti recenti

Archivi